IACOPO PASQUI

studio@iacopopasqui.it

Iacopo Pasqui

(Firenze, 1984)

 

E’ un fotografo fine art e di documentazione. Ha studiato Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Teramo. Nel 2008 inizia a dedicarsi professionalmente alla fotografia attraverso la documentazione sociale e di paesaggio. Predilige l’uso del colore indagando il rapporto uomo-natura-paesaggio e l’analisi dei comportamenti sociali. Utilizza spesso la fotografia come metafora e strumento di critica e di osservazione della società contemporanea prediligendo lavori a medio e lungo termine. Nel 2011/2012 è il vincitore del “Leica Talent 24x36”. Nel 2012 è inserito nel volume “Storia della fotografia in Italia. Dal 1839 ad oggi.” di G. D’Autilia (Einaudi, Torino 2012). E’ autore di diversi libri e pubblicazioni. Nel 2016 ha pubblicato per la casa editrice Witty Kiwi il lavoro “1999”, progetto dedicato ad un gruppo di adolescenti di provincia nati nel 1999. Nel 2013 è stato incaricato di documentare il Conclave dall’Istituto della Enciclopedia Italiana “G.Treccani” per il volume “Il Conclave di Papa Francesco” a cura di Alberto Melloni (Treccani, Roma 2013). Nel 2014 è tra gli autori selezionati e vincitori del progetto “OFF SITE ART” a L’Aquila promosso da ArtBridge. Nel 2015 dopo essere stato selezionato per la residenza artistica del Bitume Photofest è stato invitato dalla Fondazione San Fedele di Miano a partecipare alla residenza/premio dell’omonimo istituto. Sempre nel 2015 è tra finalisti del Contest WAM-Milano Città Mondo. Nello stesso anno è presente ad ARTEFIERA di Bologna presentato dalla rivista di arte e cultura “MU6” insieme ad autori quali Ettore Spalletti e Michelangelo Pistoletto. Nel 2016 riceve con il lavoro “1999” il premio della critica del Premio San Fedele. Nel 2016 è presente al Festival di Fotografia di Arles ed al Photokina di Colonia con i lavori “1999” ed in qualità di autore della copertina del magazine di fotografia tedesco “The Smart View”. Nel 2017 è tra i fotografi selezionati per l’esposizione alla Farnesina in occasione del convegno “Italianism" organizzato da ADI - Associazione per il Disegno Industriale ed RVM-Hub. Nel 2017 è fra i tre vincitori del concorso PANORAMI CONTEMPORANEI E LUOGHI IN TRASFORMAZIONE - RESIDENZE DI FOTOGRAFIA IN ITALIA, concorso promosso dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT con GAI - Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani. Nel 2017 è selezionato per una residenza artistica commissionata da Urban Center e dal Comune di Torino, sempre nel 2017 esporrà al MAXXI il lavoro “1999”. Ha tenuto lezioni sulla fotografia e su autori fondamentali per i corsi di Semiotica e Fotografia e Cultura Visuale all‘Università degli Studi di Teramo. Ha partecipato a mostre personali e collettive sul territorio nazionale. Ha pubblicato su “L’Espresso”, “Pagina 99”, la rivista internazionale “Vice”, numerose riviste di settore italiane ed europee e pubblicazioni accademiche.

 

-

 

He is a Fine Art and Documentary photographer. He studied Communication Sciences at the University of Teramo. In 2008 he began to dedicate himself professionally to photography through social and landscape documentation. He prefers the use of color investigating the relationship between man and nature and landscape and the analysis of social behavior. He often uses photography as a metaphor and a tool for criticizing and observing contemporary society, preferring medium and long-term work. In 2011/2012 he was the winner of the "Leica Talent 24x36". In 2012 it is included in the volume "History of photography in Italy. From 1839 to today. "By G. D'Autilia (Einaudi, Turin 2012). He is the author of several books and publications. In 2016 he published the work "1999" for the Witty Kiwi publishing house, a project dedicated to a group of provincial adolescents born in 1999. In 2013 he was commissioned to document the Conclave from the Istituto della Enciclopedia Italiana "G.Treccani" for the book "Il Conclave di Papa Francesco" edited by Alberto Melloni (Treccani, Rome 2013). In 2014 he is among the authors selected and winners of the "OFF SITE ART" project in L'Aquila promoted by ArtBridge. In 2015, after being selected for the artistic residence of Bitume Photofest, he was invited by the San Fedele di Miano Foundation to participate in the residence / award of the homonymous institute. Also in 2015 he was among the finalists of the WAM-Milano Città Mondo Contest. In the same year he was present at ARTEFIERA in Bologna presented by the art and culture magazine "MU6" together with authors such as Ettore Spalletti and Michelangelo Pistoletto. In 2016 he received the critics award for the Premio San Fedele with the work "1999". In 2016 he was present at the Festival of Photography in Arles and at Photokina in Cologne with the works "1999" and as the author of the cover of the German photography magazine "The Smart View". In 2017 he is among the photographers selected for the exhibition at the Farnesina on the occasion of the "Italianism" convention organized by ADI - Association for Industrial Design and RVM-Hub.In 2017 he is among the three winners of the CONTEMPORARY PANORAMIC AND TRANSFORMATION PLACES - PHOTOGRAPHY RESIDENCES IN ITALY, contest promoted by the General Direction for Contemporary Art and Architecture and Urban Peripheries of MiBACT with GAI - Italian Young Artists Circuit Association.In 2017 it is selected for an artistic residence commissioned by Urban Center and the Municipality of Turin, again in 2017 will exhibit at the MAXXI the work "1999." He has lectured on photography and on fundamental authors for the courses of Semiotics and Photography and Visual Culture at the University of Teramo. He has participated in solo and group exhibitions in Italy. "L'Espresso", "Page 99", the international magazine "Vice", various Italian and European magazines.

 

©Iacopo Pasqui